• ebc1

Uffici flessibili per aumentare i margini di profitto delle aziende

Dopo un periodo in cui si è perseguito il ridimensionamento immobiliare, le aziende stanno reinventando la propria cultura aziendale e sono sempre più intenzionate ad analizzare i vantaggi finanziari degli spazi flessibili.



La pandemia è stata l’occasione per mettere in evidenza le inefficienze del modo tradizionale di intendere l’ufficio, così come per ragionare sulle opportunità di gestione della forza lavoro, portando all'attenzione nuove dinamiche.

Secondo alcune analisi, le società negli Stati Uniti hanno perso oltre 42 milioni di mq di uffici da marzo 2020, il 34% in più rispetto alla quantità di spazio di lavoro tagliata dai portafogli immobiliari aziendali durante la recessione del 2007-2010.

Così, secondo i dati di IWG, le aziende stanno preventivando per il 2022 la ricostruzione, ancora una volta, del loro parco immobiliare, con la differenza rispetto al passato che vengono cercate soluzioni flessibili disegnate su misura per le esigenze di una forza lavoro ibrida.


Responsabilizzazione della forza lavoro

Il lavoro ibrido, in cui i dipendenti possono dividere le ore tra la sede della società, uno spazio in uffici flessibili ed il lavoro da casa, ha ottimizzato le operazioni quotidiane delle aziende, consentendo ai dipendenti di lavorare ovunque. Il personale ha la possibilità di ridurre il tempo impiegato per il pendolarismo e scegliere il posto di lavoro più vantaggioso con benefici che vanno da un incremento di produttività, all'aumento del benessere e ad un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata.


Efficienza di costi

A parte i vantaggi legati alla sostenibilità, il lavoro ibrido porta efficienza di costi. In un momento in cui le aziende continuano a cercare opportunità per razionalizzare le spese generali, gli spazi per uffici sono uno dei costi principali che si possono rivisitare per incrementare i margini di profitto. A questo proposito, una ricerca di EY stima che le aziende possano risparmiare quasi 10.000 euro per ogni dipendente che lavora in modalità ibrida.

A livello globale, le aziende stanno formalizzando le loro politiche di lavoro ibrido e adattando di conseguenza i loro portafogli immobiliari aziendali. Le aziende stanno esplorando soluzioni di spazi di lavoro flessibili che possano supportare il lavoro ibrido attraverso un modello "hub-and-spoke". Questo comprende una sede centrale più piccola accompagnata da "uffici flessibili satellite".


Implicazioni finanziarie

Questo approccio altamente personalizzabile ha implicazioni finanziarie estremamente positive perché le aziende pagano solo per ciò di cui hanno bisogno.

Le aziende possono affittare lo spazio di cui hanno necessità e possono aumentarlo o ridimensionarlo se e quando diventa necessario, piuttosto che essere bloccate nell’affitto di una quantità fissa di spazio per anni. Significa anche che le aziende evitano di pagare i costi di gestione di un edificio che non utilizzano a pieno regime, come i costi di illuminazione, riscaldamento, acqua e manutenzione.


"Le aziende si sono rese conto che un modello ibrido non significa dipendenti più felici e coinvolti, ma anche un risparmio significativo e maggiori i profitti”.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti